Spedizioni gratis per ordini superiori a

 100.00

t-shirt mercedes g w463

 24.90

tasse incluse

morbida e leggera, oltre che elasticizzata al punto giusto. Comoda e dal taglio unisex, mette in risalto qualsiasi tipo di fisico. 

  • I colori in tinta unita sono 100% cotone pettinato Airlume e ring-spun
  • I colori Heather sono 52% cotone ring-spun pettinato e 48% poliestere
  • Grammatura: 142 g/m² (4,2 oz/yd²)
  • Tessuto prelavato
  • 30 giri
  • Cuciture laterali
  • Fettuccia da spalla a spalla
  • Prodotto neutro proveniente da Europa, Asia e Stati Uniti

I prodotti acquistati su curbatt garage vengono consegnati con un tempo medio di evasione di 2/7 giorni lavorativi.
Le spedizioni vengono fatte in tutto il mondo utilizzando corrieri DPD, FedEX, DHL e ASENDIA.

La tempistica di consegna è data dalla somma del tempo di produzione, della preparazione per l’invio e dalla spedizione.
I tempi di consegna possono subire ritardi durante il periodo natalizio, estivo o nei giorni festivi.
I vettori non effettuano consegne il 15 agosto, 25-26 dicembre, 1 gennaio e nei fine settimana.
Le consegne possono variare a causa di sdoganamento, forza maggiore o raggiungibilità della destinazione, tentativi di consegna falliti o interruzioni del servizio.
Detto questo, lavoreremo al massimo per rispettare le nostre stime di consegna.

In caso di mancata consegna vi invitiamo ad attendere fino a 14 giorni lavorativi per l’arrivo dell’ordine prima di contattarci.

Gli acquisti effettuati sul sito curbatt garage possono essere pagati con carta di credito attraverso il circuito PayPal. Ogni acquisto viene effettuato con la massima sicurezza attraverso l’utilizzo dei più avanzati sistemi tecnologici nel campo dell’e-commerce e con sistemi di crittografia (SSL) per proteggere i tuoi dati personali e le informazioni della carta di credito da qualsiasi accesso non autorizzato.
I tuoi pagamenti saranno riscossi da studio77 titolare del progetto curbatt garage.

Una volta completato l’ordine, riceverai un’e-mail di conferma contenente il tuo Numero d’ordine e un riepilogo dei dettagli del tuo acquisto. Ricorda che puoi controllare lo stato del tuo ordine in qualsiasi momento nell’apposita sezione del sito.

t-shirt

il modello

mercedes classe g curbatt garage La t-shirt mercedes g w463. La storia della Classe G affonda le sue radici nel 1972, quando i vertici della Casa tedesca strinsero un accordo con l’austriaca Steyr-Daimler-Puch per la produzione di un fuoristrada moderno ed elegante, ma anche robusto ed efficiente, adatto insomma a qualsiasi utilizzo. Il progetto prevedeva una vettura che potesse muoversi a suo agio tanto in strada quanto nel fuoristrada duro e sia nei ghiacci dei Poli, sia negli aridi ed incandescenti paesaggi desertici. Specifiche che misero immediatamente d’accordo i due costruttori anche per via del fatto che, mentre la Daimler-Benz voleva far debuttare il marchio della stella a tre punte nel settore dei fuoristrada, la Casa di Graz desiderava realizzare un fuoristrada per uso sia civile che militare con cui sostituire il suo Haflinger. Entrambi avevano da guadagnarci: Mercedes-Benz avrebbe sfruttato il sito produttivo della Steyr-Daimler-Puch, mentre quest’ultima avrebbe sfruttato la potente rete di vendita della Daimler-Benz. Il fatto che la Mercedes-Benz avrebbe potuto usufruire dello stabilimento austriaco si rivelò la scelta ideale per un modello di nicchia come il futuro fuoristrada, la cui industrializzazione avrebbe altrimenti comportato enormi costi in assenza di un partner industriale.Il progetto per una vettura off-road non fu in realtà una vera e propria novità per la Casa tedesca, dal momento che i suoi primi mezzi per utilizzo fuoristrada risalgono addirittura a prima dell’avvento della Seconda guerra mondiale (e tra l’altro molti di essi recavano già allora una sigla contenente la lettera G di Geländewagen come la Mercedes-Benz G5), senza contare l’esperienza acquisita da Mercedes-Benz dopo l’acquisizione della Unimog, avvenuta nel 1951. Ma erano oramai passati oltre trent’anni da quelle esperienze industriali, ormai lontane anche a livello tecnologico. Il concetto stesso di fuoristrada si era ovviamente evoluto: mentre prima della guerra tale concetto era legato quasi esclusivamente ad utilizzi in campo militare, nel dopoguerra, con la nascita di mezzi civili quali la Land Rover Serie I, la Willys-Overland CJ e le italiane Alfa Romeo Matta e Fiat Campagnola. L’accordo fra Daimler-Benz e Steyr-Daimler-Puch si concretizzò formalmente alcuni anni più tardi e precisamente nel 1977, quando venne così fondata una società chiamata GFG (Geländefahrzeug Gesellschaft mbH), in cui le quote di partecipazione erano suddivise esattamente a metà tra Mercedes-Benz (che si sarebbe occupata della parte meccanica) e Steyr-Daimler-Puch (responsabile della carrozzeria e dell’assemblaggio). Gli stabilimenti di Graz della Steyr-Daimler-Puch furono designati per l’assemblaggio del nuovo fuoristrada. Ma nonostante la tardiva registrazione ufficiale della joint-venture, il progetto ebbe tuttavia modo di snodarsi di per sé abbastanza agevolmente nel corso di quegli anni, già a partire dalle prime prese di contatto fra i due costruttori. Il primo modello in legno in scala 1:1 venne realizzato nell’aprile del 1973, mentre nel settembre del 1974 venne invece realizzato un primo prototipo in lamiera d’acciaio che prefigurò da vicino la versione definitiva, non tanto sul piano stilistico quanto soprattutto per quanto riguardava la struttura di base, ancora legata ai canoni tradizionali che prevedevano il telaio separato. Venne prevista anche la possibilità di avere una vettura a due varianti di passo, una caratteristica che verrà mantenuta anche nella produzione di serie. Nel 1975 cominciò la fase di sviluppo vera e propria, fase che sarebbe durata tre anni, nel corso dei quali le previsioni di successo commerciale della vettura apparvero sempre più rosei: proprio nel 1975, l’esercito tedesco dichiarò di essere alla ricerca di un nuovo mezzo fuoristrada per sostituire il DKW Munga utilizzato fino a quel momento. Ma grossa fu la delusione dei vertici Mercedes-Benz quando seppero che nel 1976 lo stesso esercito scelse il Volkswagen Iltis. Una nuova speranza provenne dallo Scià di Persia Mohammad Reza Pahlavi, uno dei maggiori azionisti della Daimler-Benz. Egli garantì alla Mercedes-Benz l’acquisto di ben 20 000 esemplari, ma nel 1979, proprio l’anno in cui il nuovo fuoristrada venne ultimato, il regime persiano venne rovesciato, vanificando quindi ogni impegno con la Casa tedesca. Per far fronte alle spese di progetto e realizzazione sostenute, la Mercedes-Benz dovette quindi cercare nuovi acquirenti, e li trovò tra gli altri negli eserciti argentino, in quello indonesiano ed in quello norvegese. Il nuovo fuoristrada venne presentato alla stampa nella primavera del 1979 sul circuito francese Paul Ricard, ma la sua produzione era già iniziata il 10 febbraio dello stesso anno. Nacque così la prima serie della Classe G (sigla di progetto: W460). Non venne commercializzato ovunque con il marchio Mercedes-Benz: in Austria, Svizzera, Liechtenstein, Gran Bretagna, ex-Jugoslavia e successivamente negli Stati nati dalla sua scissione, il nuovo fuoristrada venne commercializzato come Puch G. La sigla W463 indica una delle due serie della Classe G prodotte contemporaneamente durante gli anni ’90 e 2000. Di queste due serie la W463 è quella votata in maniera decisa al lusso, proponendo allestimenti in alcuni casi di altissimo livello e motorizzazioni assai impegnative dal punto di vista economico. Si tratta della più longeva fra le generazioni del fuoristrada tedesco finora prodotte, essendo stata tolta dai listini nel novembre del 2017.Proprio a causa della sua prolungata carriera commerciale, la W463 fu anche la Classe G declinata nel maggior numero di motorizzazioni: partendo infatti da una nuova unità a benzina da 2.3 litri, si arrivò in seguito a motorizzazioni V6, V8 ed in tempi più recenti addirittura ad un’esclusivissima variante dotata di motore V12 biturbo da 6 litri e con potenza di 612 CV, poi salita addirittura a 630. Sul fronte delle motorizzazioni a gasolio, la scelta spaziava fra un iniziale 2.5 aspirato da 94 CV ed V8 turbo da 4 litri e 250 CV, giunto una decina di anni dopo. Nel corso della sua lunga permanenza a listino, la W463 usufruì anche di numerosi aggiornamenti, non solo tecnici, ma anche estetici. Invariata la gamma di carrozzerie prevista, anche se negli ultimi anni di carriera non fu più prevista la variante torpedo telonata.  t-shirt renault 5 www.studio77.ch www.curbattgarage.comer

trovo la mia taglia

vestibilità e taglie

Misura uno dei prodotti che possiedi e confrontalo con le misure in questa guida.

A = lunghezza

Posiziona il metro sul colletto, nel punto più alto di attaccatura della spalla, e misura fino all'orlo della maglia.

B = larghezza

Prendi le misure posizionando orizzontalmente il metro sotto la cucitura del giromanica. Misura da una cucitura all'altra.

taglia A = lunghezza (cm) B = larghezza (cm)

XS

68,60
42,00

S

71,00
45,70

M

73,70
50,80

L

76,20
56,00

XL

78,70
61,00

2XL

81,30
66,00

3XL

83,80
71,00

4XL

86,40
76,20

5XL

89,00
81,30

Le misure del prodotto possono variare fino a 5 cm.

taglia A = lunghezza (inch) B = larghezza (inch)

XS

27
16 1/2

S

28
18

M

29
20

L

30
22

XL

31
24

2XL

32
26

3XL

33
28

4XL

34
30

5XL

35
32

Le misure del prodotto possono variare fino a 2 pollici

prodotti correlati

ti consigliamo anche

STIAMO AGGIORNANDO
LE COLLEZIONI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER PER CONOSCERE I NUOVI MODELLI

Per migliorare la navigazione questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli, accedi alla sezione COOKIE e PRIVACY POLICY. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti ad utilizzare i cookie.

ItalianEnglishFrenchGerman

 © 2022 CURBATT GARAGE BY STUDIO77
TUTTI I DIRITTI RISERVATI